MASSEREENE BARRACKS IN VENDITA

Immessa sul mercato immobiliare la caserma che il 7 marzo 2009 fu teatro di un attentato che porta la firma della Real IRA, nel quale persere la vita i soldati Mark Quinsey e Patrick Azimkar. Brian Shivers, unico condannato per il duplice omicidio, sta scontando la pena all’ergastolo

Alle 21.40 del 7 marzo 2009 si scatenò l’inferno all’ingresso della base militare di Massereene, quando 2 uomini sotto le mentite vesti di adetti alla consegna a domicilio di pizza, aprirono il fuoco e lasciarono sul campo le vite dei giovani soldati Mark Quinsey e Patrick Azimkar. I due furono le prime vittime militari in Irlanda del Nord, dal febbraio 1997.

Defence Infrastructure Organisation, che gestitsce la struttura militare, ha incaricato la Belfast Office of agents GVA NI di curarne la vendita. Il complesso si estende per quasi 17 ettari e comprende più di 37.000 metri quadrati di edifici e spazi adibiti a magazzino.

Nonostante l’interesse turistico che potrebbe suscitare – fu sede di una fabbrica di Torpedo – Paul Michael, consigliere UUP, dice: “Nel mercato attuale non credo però che sarà venduta in tempi brevi.”

Michael, anche presidente della sede in città della Royal British Legion che ha contribuito alla realizzazione di un memoriale alle 2 vittime, ha aggiunto: “Sapevamo che il Ministero della Difesa stava per lasciare la base e per questo è stato deciso che il monumento avrebbe dovuto essere in Market Square”.

Unico condannato di duplice omicidio, Brian Shivers che sta attualmente scontando la pena al’ergastolo. Shivers è stato per 3 anni al centro della causa giudiziaria che ha visto come co-imputato il prominente repubblicano Colin Duffy, poi assolto da tutte le accuse.

Articoli Correlati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...