COVENANT MARCH. ORANGE ORDER: “NON CAMBINO LE CARTE IN TAVOLA”

“Non ha senso” un colloquio con l’associazione dei residenti secondo un portavoce dell’Orange Order

Il Reverendo Mervyn Gibson ribatte senza mezzi termini all’appello al dialogo lanciato dalla St. Patrick’s Church: al parroco Sheehan, che si era detto “sbalordito” per il rifiuto dell’Order di incontrare il Carrickhill Concerned Residents Committee, si limita a rispondere: “Abbiamo già partecipato a numerosi incontri con il parroco, poteva invitare chi voleva. Non abbiamo mai rifiutato di incontrare nessuno e abbiamo risposto a tutte le domande. A questo punto non hanno senso ulteriori colloqui”.

Il dibattito continua da quando, durante una parata del 12 luglio scorso, una banda orangista suonò una canzone settaria, “The Famine Song“.

“Abbiamo continuato a discuterne con la parrocchia e dichiarato che stavolta verranno suonati solo inni, e che quella banda non parteciperà alla parata, eppure non sembra ancora essere abbastanza”, ha aggiunto Gibson.

“Si stanno cambiando le carte in tavola”, accusa. “L’Ulster Covenant segna di fatto la nascita dell’Irlanda del Nord, è una ricorrenza di altissimo valore storico. Questo non è che un tentativo di rovinarla”.

Padre Sheehan non ha ancora rilasciato commenti, mentre la Parades Commission ha reso nota la decisione di aver rimandato di qualche giorno ulteriori deliberazioni sulla parata.

Articoli Correlati

Informazioni su questi ad

Un pensiero su “COVENANT MARCH. ORANGE ORDER: “NON CAMBINO LE CARTE IN TAVOLA”

  1. L’Ulster Covenant è una DISGRAZIA di altissimo valore storico, “reverendo” delle mie ghette!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...