SEAN MURRAY: “STOP ALLE PARATE IN STILE MILITARE”

Ex leader dell’IRA – scontò 12 anni in carcere per utilizzo di esplosivi – Sean Murray ha oggi aspramente criticato lo “stile paramilitare” completo di armi e uniformi di alcune parate Repubblicane, con evidente riferimento ai funerali di Alan Ryan

“L’utilizzo di armi, uniformi e simboli militari è in netto contrasto con la direzione che il Repubblicanesimo sta attualmente seguendo”, è l’opinione di Sean Murray, un mese dopo un’altra parata che aveva sollevato critiche: la commemorazione dell’Hunger Strike di Dungiven.

Questa volta, è il corteo funebre in onore di Alan Ryan ad essere finito sotto i riflettori: “E’ vero che le parate Repubblicane non sono quasi mai contenziose, perché si svolgono su terreno neutrale o in aree Repubblicane; piuttosto, è contestabile l’utilizzo di armi allo scopo di sfilare in pompa magna. Che messaggio trasmette in un contesto di un genuino tentativo di riconciliazione e costruzione di una nuova nazione?”

“Quelle nostre bande in uniforme militare, con simboli militari sui tamburi, trasmettono un senso di demilitarizzazione e accettazione delle strutture democratiche e dei mezzi pacifici?”

Sono le stesse critiche che muove all’UVF, accusato di aver ‘orchestrato’ i riots di Carlisle Circus della settimana scorsa: “Vivono ancora in guerra”.

About these ads

Un pensiero su “SEAN MURRAY: “STOP ALLE PARATE IN STILE MILITARE”

  1. qual’è la “nuova nazione” di cui parla? un’Irlanda di 32 contee o il ministato “protestante per un popolo protestante” di Carson in cui la gran bretagna e gli unionisti gettano ai cattolici qualche briciola di democrazia?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...