ARDOYNE 2012. QUATTRO IN TRIBUNALE CON L’ACCUSA DI DISORDINE PUBBLICO

Quattro uomini sono comparsi in tribunale per rispondere delle accuse legati ai riots sviluppativisi il 12 luglio nell’interfaccia di Ardoyne, dopo il passaggio della Twelfth Parade. Un arresto per tentato omicidio di agenti della PSNI

“Vi voglio bene ragazzi, ma vi combatterò”, è una delle frasi pronunciate contro gli agenti della PSNI di uno degli arrestati in connessione ai disordini scoppiati ad Ardoyne il 12 luglio.

A comparire in giudizio dinnanzi alla Belfast Magistrates Court: Gary Martin, di Drive Benview a Belfast, accusato di partecipazione ai riots dell’utilizzo di armi offensive (un bastone di legno e una bottiglia di vetro). L’uomo, 41enne, avrebbe partecipato ai disordini in Crumlin e Hesketh Roads. Seduto a terra ed imbracciando armi insieme ad altri avrebbe urlato alla folla: “Andiamo là e scateniamo una riot”.
Dean Cromie, 18 anni, di Alliance Road, accusato di partecipazione ai disordini armato di un ramo di albero e blocci di asfalto.
Aiden McCrory, 24 anni, di Eglantine Avenue ha dovuto rispondere delle accuse di partecipazione ai riots, duplice aggressione a un poliziotto e resistenza a pubblico ufficiale.
Michael McDonnell, 23 anni, è accusato di aggressione di un poliziotto, resistenza all’arresto e organizzazione dei disordini.
La PSNI sostiene che l’uomo abbia sputato in faccia agli agenti in forza ad Ardoyne, ha colpito loro sul casco con pugni, urlando e poi lanciando una bottiglia.

A tutti e quattro gli imputati è stata negata la libertà su cauzione. Udienza rinviata al mese prossimo.

La PSNI ha proceduto nel frattempo all’arresto di un uomo di 33 anni, attualmente detenuto in stato di fermo e sottoposto ad interrogatori presso Antrim Suite Serious Crime. L’accusa è direttamente correlata agli spari – almeno 10 colpi – esplosi dal lato nazionalista nell’area di Brompton Park ad Ardoyne.

Riot filmato da un elicottero

(Video divulgato dalla PSNI) 

Articoli Correlati

Un pensiero su “ARDOYNE 2012. QUATTRO IN TRIBUNALE CON L’ACCUSA DI DISORDINE PUBBLICO

  1. Pingback: ARDOYNE 2012. STATEMENT DELLA FAMIGLIA LUNDY | The Five Demands

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...