Terrorism-Act-2000

CONCESSI GIORNI EXTRA PER INTERROGATORI, INCRIMINATI CINQUE ‘DISSIDENTI’

Dopo alcuni ‘giorni extra’ concessi alla PSNI per gli interrogatori all’Antim Serious Crime Suit, cinque di sette ‘sospetti dissidenti repubblicani’ dovranno rispondere di accuse di terrorismo

Arrestati rispettivamente lunedì a Lurgan e sabato a Carrickmore, Omagh, Pomeroy e Toome, per i primi tre uomini i ‘giorni extra’ erano tre, mentre per gli altri quattro sospetti – tra cui una donna – addirittura cinque.

Queste le premesse per le accuse: il quarantasettenne arrestato a Lurgan dovrà rispondere di ‘comando di azioni terroristiche’, capo d’accusa raramente utilizzato, e apparirà in tribunale a Lurgan insieme ad altri due uomini incriminati per aver ‘cospirato in omicidio’ e ‘causato un esplosione’.
Le altre accuse – possesso di armi da fuoco, frequentazione di un luogo utilizzato come capo d’addestramento per scopi terroristici e preparazione di attentati terroristici – sono state mosse verso i due trentenni arrestati ad Omagh e Carrickmore. Li attende un processo ad Omagh.
Sembra che tre degli accusati siano membri del Family and Friends of Republican Prisoners Maghaberry.
La trentasettenne e il quarantaseienne arrestati a Pomeroy e Toome sabato scorso nel corso della stessa indagine rimangono, grazie alle nuove concessioni, in custodia.

About these ads

2 pensieri su “CONCESSI GIORNI EXTRA PER INTERROGATORI, INCRIMINATI CINQUE ‘DISSIDENTI’”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...