rira-colour-party-the-british-occupied-north-of-ireland

MODELLO NORDIRLANDESE DI PROCESSO DI PACE: È LA FINE?

Slugger O’Toole analizza l’apparente escalation di violenza da parte dei dissidenti repubblicani negli ultimi mesi: solo per Martin McGuinness “la guerra è finita”?

Anche con il recente incremento dell’attività terroristica, incluse una grossa autobomba abbandonata a Newry e pubbliche sfilate paramilitari, è probabilmente prematuro parlare di “rinascita dell’IRA”. Ma è questo il termine che compare in questo articolo di Micheal Rubin:

Forse il fatto più importante che ho appreso è che le forze di sicurezza britanniche credono il loro accordo con l’Irish Republican Army (IRA) si stia sciogliendo. Gli agenti dell’intelligence e dell’anti-terrorismo stanno oggi seguendo ed sventando più piani terroristici dell’IRA che in qualunque momento precedente al Good Friday Agreement (1998). Il problema non sono semplicemente i dissidenti repubblicani, come alcuni rapporti sostengono, ma il malcontento che serpeggia tra le fila dell’IRA ‘tradizionale’ causato dal mancato raggiungimento dei loro obiettivi tramite la via della politica. La ragione per cui il collasso del modello dell’IRA è tanto importante è che è stata sempre maggiormente la principale giustificazione dei negoziati con i terroristi.

Probabilmente prematuro… ma non se ne sono andati, sapete. E tali argomenti mettono ancora più in rilievo i commenti del presidente dello Sinn Féin, Declan “Qualcosa, Qualcosa, Qualcosa, Lato Oscuro” Kearney – “Non c’è nessun’altra IRA” – così come quelli di Martin McGuinness, che ad una conferenza dell’ Organisation for Security and Co-operation in Europe (OSCE) a Dublino ha dichiarato “La guerra è finita”. [Per te, Tommy Martin, la guerra è finita. – Ed]

Naturalmente, l’attenzione dei media al discorso di Martin McGuinness si è focalizzata sull’interpretazione delle sue vaghe previsioni del futuro. E ha ignorato l’orazione autoreferenziale sul “Processo di Pace irlandese”. [È lo stesso che il Processo di Pace nordirlandese? – Ed] Forse…
Una notevole eccezione è stata il blog di Mark Devenport, di BBC Northern Ireland. Oltre ad ascoltare l’elenco di tutti i luoghi visitati dai rappresentanti di Stormont, McGuinness ha riconosciuto quali non hanno accettato di seguire l’esempio dell’Irlanda del Nord. Ha espresso grave disappunto, ad esempio, per il fatto che la sua visita in Sri Lanka non abbia aiutato le Tamil Tigers e il governo a stringere un accordo ‘Northern Ireland-style’.
Al contrario, l’esercito dello Sri Lanka ha tentato di concludere il conflitto con la forza, portando alla morte di decine di migliaia di Tamils e la continua deportazione di ulteriori decine di migliaia in campi di detenzione.

Dopo i formali discorsi d’apertura, la stampa ha lasciato la sala, quindi non mi è possibile fornirvi un resoconto punto per punto di quali questioni le delegazioni estere abbiano dibattuto (anche se una fonte sostiene che i Moldavi volessero sapere come fare ad obbligare i media a ‘stare in riga’!)
Sia Martin McGuinness che Michael Rubin parlano delle lezioni del Processo di Pace qui e, per ragioni diverse, entrambi probabilmente concorderebbero nell’affermare che non ci sono analogie dirette da tessere con qualche altro luogo.
Rubin è esplicito nell’esprimere le sue preoccupazioni nell’articolo – “Con la rinascita dell’IRA, si spera che le motivazioni per assumere e quietare i terroristi siano messe da parte”.
Per McGuinness c’è almeno un particolare indesiderato che non è stato nominato. Ed uno più oscuro.
Ciò che entrambi evitano di menzionare è ciò che anche a San Sebastián, nell’ottobre scorso, non fu detto.
Perché nella carovana turistica del processo di pace normalmente non c’è menzione della guerra segreta condotta dallo stato e del suo impatto nel convincere i repubblicani che non potevano vincere la guerra.
Piuttosto, è tutto dolcezza e luce; testimonianze di come il “dialogo” e il “colloquio” abbiano persuaso i maggiori fautori della violenza in Irlanda del Nord ad uscire dall’impasse della “lotta armata” e di inserirsi nella politica costituzionale.

Durante i dibattiti a San Sebastián ci saranno molti riferimenti all’esempio dell’Irlanda del Nord come una luce per altre nazioni coinvolte in un conflitto.
In qualunque analisi realistica vale la pena esaminare esattamente quanto profondamente anche un’organizzazione professionale come la Provisional IRA avesse subito infiltrazioni dall’inizio degli anni ’90. [Denis Donaldson? – Ed] Ad esempio
E la destinazione finale raramente coincide con quella originariamente scritta sul biglietto…

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...