McGUINNESS: “IL POTERE BRITANNICO SULL’IRLANDA DEL NORD DEVE FINIRE”

“Stasera mi appello al popolo britannico perché faccia pressione sul proprio governo per un’Unione diversa, un’Unione senza l’Irlanda, per un’Irlanda unita, e in pace con se stessa e con gli stati vicini, Gran Bretagna inclusa”

Non “una provocazione o un esercizio di retorica”, ma “un segno sulla strada della storia che ci ha condotti dove siamo ora”: così Martin McGuinness ha definito l’appello con cui stasera, in un discorso alla London School of Economics, ha ribadito la necessità della riunificazione: “Un’Irlanda unita ha senso”. Per contro “non c’è più bisogno di un Segretario di Stato o del Northern Ireland Office”, ha dichiarato: “Il trasferimento dei poteri rimanenti sarebbe un’assicurazione di massima fiducia nelle istituzioni politiche, così come un sostanziale risparmio per le finanze.”
L’Irlanda del Nord è sottoposta al controllo diretto di Londra da parte del Segretario di Stato britannico dal 1972, quando fu sospeso il Parlamento di Stormont; ma, quattordici anni dopo la firma del Good Friday Agreement, per Martin McGuinness “è ora che anche la politica del governo britannico in relazione all’Unione cambi”.
“Come Ian Paisley mi ha detto al nostro primo incontro, ‘Martin, possiamo autogovernarci, non abbiamo bisogno di questi ministri del controllo diretto che arrivino a dirci cosa dobbiamo fare’. È stato spesso detto che l’Easter Rising segnò la fine dell’Impero Britannico così com’era conosciuto,” ha continuato. “I giorni del colonialismo e del dominio dovevano finire, e il diritto in un popolo all’autodeterminazione alla libertà dovrebbero essere preferiti ai bisogni economici di un padrone coloniale.
“In termini costituzionali, così come l’Easter Rising segnò l’inizio della fine dell’Impero così come la gente lo conosceva, è mia convinzione che il Good Friday Agreement abbia segnato la fine dell’Unione così come noi la conosciamo. E questa convinzione è stata rafforzata e confermata non solo da quello che stava succedendo in Irlanda, ma anche dalla rinnovata spinta per l’indipendenza scozzese e la richiesta del Galles di una maggiore autonomia. La struttura costituzionale dello stato britannico è cambiata per sempre”.
Ex leader dell’IRA, Martin McGuinness ha aggiunto: “Come leader Repubblicano irlandese, rimango chiaramente saldo e non pentito delle mie convinzioni sull’autodeterminazione nazionale irlandese. E sono anche assolutamente legato al processo politico di pace.
“Attraverso più vie il progresso politico del Nord negli ultimi anni ha livellato il campo e permesso ai nazionalisti e ai repubblicani di discutere per la prima volta da una posizione di parità sull’unità irlandese come un imperativo politico ed economico.
“Il dibattito non dovrebbe rimanere confinato all’Irlanda. Un’Irlanda unita ha senso. Serve dialogo su come guarire le ferite e entrare in una nuova era”.
Dura la risposta dal DUP: per Jeffrey Donaldson “la proposta non ha affatto senso”, e ha accusato McGuinness di voler solo tentare di promuovere “un messaggio anti-Unionista e pro-Irlanda unita”, che “serve solo a causare divisione”.
“È ben poco sorprendente che in un momento in cui il sostegno dei Cattolici per l’Unione è ai livelli massimi di sempre lo Sinn Féin stia tentando di distogliere l’attenzione dal fatto che la sua strategia per un’Irlanda unita sia a brandelli”, è il categorico commento. “La nostra posizione nell’Unione non è mai stata più salda e il sostegno per essa non è mai stato più forte”.

Articoli correlati

Informazioni su questi ad

3 pensieri su “McGUINNESS: “IL POTERE BRITANNICO SULL’IRLANDA DEL NORD DEVE FINIRE”

  1. ha qualcosa di orwelliano tutto questo, coi maiali che sono diventati più uguali degli altri animali, specie quelli dissidenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...