L’ORANGE ORDER COMMEMORA IL CENTENARIO DELL’ ULSTER COVENANT

Centinaia di orangisti ieri a Belfast per ricordare la firma dell’Ulster Covenant in opposizione all’Home Rule, siglata nel settembre 1912

Al centro delle celebrazioni la County Grand Lodge di Belfast, che ha partecipato alla funzione alla St. Anne’s Cathedral per commemorare il centesimo anniversario di quello che fu uno dei momenti cardine della storia unionista, e in cui l’istituzione lealista giocò un ruolo chiave.
Nel sermone, il Reverendo Mervyn Gibson ha sottolineato la natura religiosa così come politica dell’Ulster Covenant, che portava le firme di più di 450.000 uomini e donne. “Il Covenant non fu solo una chiamata alle armi in difesa dell’Ulster”, sono le sue parole, “ma anche un documento che invocava chiaramente che tutti i firmatari si affidassero alla forza di Dio. Certo, stavano giungendo tempi bui, ci si doveva preparare ad affrontarli, ma alla fine sarebbe stato Dio a proteggere la gente dalle minacce incombenti. Il Covenant invitava tutti ad affidarsi a Dio, ad avere fede in lui. È qualcosa che abbiamo sempre bisogno di ricordare”.
Come parte del servizio del ringraziamento, sono stati deposti fiori sulla tomba di Sir Edward Carson, e membri dell’Orange Order hanno sfilato attraverso la città.

Informazioni su questi ad

Un pensiero su “L’ORANGE ORDER COMMEMORA IL CENTENARIO DELL’ ULSTER COVENANT

  1. Che strano Dio il loro, che promuove la discriminazione sociale e religiosa…e alle armi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...