Martin_McGuinness

SMITHWICK TRIBUNAL. McGUINNESS “FELICE DI TESTIMONIARE”

“Offro la mia testimonianza, ma non avrò nulla da dire, perché non sapevo nulla di quell’attentato”: così il vice primo ministro nordirlandese prende la parola nella bufera scatenata dalla deposizione di un agente d’intelligence britannico, che lo indicherebbe come mandante del rapimento, tortura e omicidio di due agenti del RUC, Harry Breen e Bob Buchanan

Dopo giorni trascorsi a delegare il rifiuto completo delle accuse ad un portavoce dello Sinn Féin, tramite il quale aveva definio Ian Hurst (Martin Ingram) un “visionario”, Martin McGuinness è intervenuto personalmente sulla questione durante una conferenza sul processo di pace nordirlandese a Dublino.
“Avevo messo in chiaro qualche tempo fa che se ci fosse stato bisogno di una mia partecipazione (all’inchiesta) sarei stato pronto a presentarmi, ma ritenevo di non avere assolutamente alcun contributo da presentare, perché non ho alcuna informazione su quell’episodio”, ha spiegato, etichettando la testimonianza di Hurst come “nulla se non un’invenzione” che lui “rigetta e rifiuta nel modo più totale e assoluto”.
Si è quindi dichiarato “fiducioso” che Hurst venga smentito e che il giudice Peter Smithwick rifiuti di accettare la deposizione come prova.
“Già durante la Saville Inquiry un testimone, simile all’agente d’intelligence che ha testimoniato a Smithwick, aveva tentato di screditarmi con accuse che non vennero accettate”, aggiunge McGuinness, che durante il Saville Tribunal aveva ammesso apertamente di aver fatto parte della leadership della Derry Brigade della PIRA nei primi ani ’70. “Sapevo che testimoniare al Saville Tribunal mi avrebbe lasciato esposto ad accuse, che sono giunte senza farsi attendere. Suppongo sia il prezzo che devo pagare per averlo fatto”.
Lo Smithwick Tribunal sta ora indagando sulla presunta collusione tra la Garda e l’IRA, ma Hurst era un membro della Force Research Unit (FRU) del British Army, unità che essa stessa ha dovuto fare i conti con le accuse di collusione e traffico d’armi con i paramilitari lealisti in più di dodici omicidi. Tuttavia, la sua deposizione riapre il dibattito, mai del tutto sopito, sulla data in cui McGuinness smise di ricoprire il suo ruolo nella leadership dell’IRA: ripetutamente, soprattutto durante la campagna elettorale per la presidenza irlandese, ha dichiarato che fosse il 1974, senza mai tuttavia convincere gli avversari unionisti.
Si attende la decisione del giudice e, in particolare, un chiarimento sull’identità effettiva del “Mr McGuinness” nominato da Hurst solo durante un’udienza a porte chiuse.

Articoli correlati

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...