HUNGER STRIKE 1981. L’IRSP DÀ RAGIONE A RICHARD O’RAWE

Secondo l’Irish Republican Socialist Party, le accuse di Blanketmen sono vere: è il risultato dell’inchiesta appena completata, annunciato l’11 aprile durante un incontro pubblico a Belfast

Anche l’IRSP si unisce al coro di accuse contro la leadership del Provisional Sinn Féin: il comitato che gestiva i negoziati durante l’Hunger Strike del 1981, il controverso Kitchen Cabinet separato perfino dall’Army Council dell’IRA, avrebbe davvero rifiutato l’accordo proposto il 5 luglio 1981: salvando sei degli hungestrikers e accettando la maggior parte delle Five Demands, la proposta rappresentava una vera e propria ‘resa’ della Lady di Ferro, Margaret Thatcher.
Come da anni sostiene Richard O’Rawe, più volte minacciato di morte dopo la pubblicazione di Blanketmen (2005), anche secondo l’inchiesta dell’IRSP la leadership della PIRA all’interno degli H-Blocks, capeggiata da Brendan ‘Bik’ McFarlane, aveva invece accettato la proposta, mentre gli hungerstrikers, l’IRSP e i prigionieri e l’OC (Official Commanding) dell’Irish National Liberation Army (INLA) rimasero completamente all’oscuro dell’intera operazione, condotta da un intermediario denominato in codice Mountain Climber.
Alla conferenza di mercoledì – a cui non è passata inosservata l’assenza di Danny Morrison e Brendan ‘Bik’ McFarlane – è stato Willie Gallagher, portavoce dell’IRSP, ad annunciare quella che ormai, dopo le conferme giunte in primis dai documenti dell’intermediario Brendan Duddy, è ritenuta da molti verità assodata, seppur amara: se fu il cinico gioco politico dei loro stessi compagni ad uccidere gli ultimi hungestrikers, quanto altro è stato per trent’anni insabbiato, nascosto, falsato? Di quanto altro i Repubblicani di oggi, così come i martiri di Long Kesh, sono stati tenuti all’oscuro?
Per ora, ancora nessuna risposta.

Related articles

Informazioni su questi ad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...