william mckavanagh

OMICIDIO McKAVANAGH. QUARANT’ANNI DOPO IL MINISTRO DELLA DIFESA CHIEDE SCUSA

Billy McKavanagh morì ventunenne a Belfast nell’agosto del 1971, colpito alle spalle da un soldato dell’Esercito Britannico, mentre tentava di sfuggire ai soldati. Dopo un’indagine dell’Historical Enquiries Team (HET), ora il governo si scusa con i familiari

È la tanto attesa ora della verità per la famiglia di Billy McKavanagh, vittima, come troppi altri, di un’ingiustizia perpetrata ancora per anni dopo il suo omicidio. Il soldato che ha sparato, infatti, ha continuato a sostenere che McKavanagh fosse armato, ma l’indagine dell’HET resa pubblica in agosto ha provato il contrario.
In una lettera, scritta a nome del Segretario della Difesa, Philip Hammond, e del Segretario di Stato, Owen Paterson, il governo “riconosce che Billy McKavanagh non era un terrorista e che la sua morte è stata una tragedia”, e inoltre “accetta l’evidenza che suo fratello e suo cugino furono vittime di maltrattamenti dopo essere stati fermati e tenuti in custodia”.
Il Ministro della Difesa scrive: “So che nulla di ciò che posso dire lenirà il vostro dolore per l’accaduto, ma spero che le scoperte [dell’HET] e l’accettazione di esse da parte del governo possa aiutare a chiarire le circostanze di questi tragici eventi”.
Felicità e sollievo espressi dalla famiglia McKavanagh: “Ci sono voluti quarant’anni, ma siamo fieri di non esserci mai arresi. È valsa la pena di lottare, anche se è triste che i genitori di Billy e suo fratello, Pat, non siano vissuti tanto a lungo per poter vedere finalmente il suo nome riabilitato e la verità rivelata. Siamo particolarmente sollevati che il governo britannico abbia ammesso, per la prima volta, anche il barbaro trattamento a cui sono stati sottoposti Pat e Teddy Rooney dopo l’omicidio”.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...